Prosciutto brasato guarnito ed affettato con l’affettatrice

Non è facile utilizzare il prosciutto crudo in preparazioni gastronomiche. Il suo sapore deciso, ma delicato allo stesso tempo, è già di per sé “completo” senza bisogno di aggiungere altri ingredienti, ed è per questo che il modo più frequente di gustarlo è da solo, o al più accompagnato da una fetta di pane o da un cracker possibilmente poco salati.
E’ necessaria una grande maestria per esaltare ancora di più questo prezioso sapore senza coprirlo, ed è per questo che il più delle volte le ricette che contengono prosciutto crudo sono quelle di alta cucina che troviamo nei ristoranti stellati.

Oggi vogliamo presentarvi una di queste ricette, chiamata “prosciutto brasato guarnito”, le dosi indicate di seguito sono per 6 persone. Gli ingredienti sono pochi e molto semplici, proprio per valorizzare il gusto del prosciutto: un trancio di di prosciutto crudo d Praga di circa un chilo, un quarto di litro di marsala secco e due cucchai di zucchero.
Si inizia immergendo il pezzo di prosciutto in acqua fredda per due ore, durante le quali l’acqua deve essere cambiata due volte. Travasate poi prosciutto e l’ultima acqua di ammollo in una pentola, e portate il tutto ad ebollizione a fuoco moderato. Il prosciutto deve sobbollire per circa un quarto d’ora.
Trascorso questo tempo, togliete la pentola dal fuoco e lasciate raffreddare un po’ il prosciutto nell’acqua di cottura. Scolate poi il prosciutto ed eliminate la cotenna e il grasso in eccesso lasciandone però uno spessore di circa un centimetro.

Mettete ora il prosciutto in un tegame da forno, versateci sopra il marsala, coprite il tegame in modo ermetico ed infornate a forno caldissimo (circa 220°).
Dopo un quarto d’ora circa scoprite il tegame e versate sul prosciutto parte dello zucchero e rimettete il tutto in forno. Ripetete l’operazione finchè lo zucchero si sarà caramellato e avrà coperto tutta la superficie del prosciutto. Sarà anche necessario rigirare più volte il prosciutto nel suo fondo di cottura, finchè quest’ultimo non sarà del tutto evaporato. Estraete il prosciutto dal forno, lasciatelo raffreddare leggermente e tagliatelo a fette abbastanza spesse (per questa operazione di consiglia di utilizzare un’affettatrice in modo da ottenere fette regolari: scoprite qui i migliori modelli per uso domestico http://www.primariepd2013.it/affettatrice/) e servitelo. E’ un piatto perfetto per le Feste natalizie o di Capodanno, ottimo da condividere con un tavolo con molti commensali.
Si consiglia di abbinare il piatto con gnocchi di patate o riso bolliti, rosolati nel burro e insaporiti poi con abbondante parmigiano grattugiato.

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *